Alex Vinatzer

Sciatore della nazionale di sci alpin

Alex Vinatzer, figlio dei titolari ed ex allievo dello Skigymnasium di Stams, gareggia con il Gruppo Sportivo Fiamme Gialle. A 16 anni si aggiudicava negli USA la sua prima gara FIS. A gennaio 2017 debuttava in Coppa Europa e poche settimane dopo partecipava ad Erzurum al Festival invernale olimpico della Gioventù Europea dove conquistava l'oro sia nello slalom gigante che nella gara di slalom, in cui distanziava la concorrenza di ben 3,42 secondi. A fine stagione prendeva parte a quattro gare dei Campionati mondiali juniores di Åre arrivando quarto e lasciandosi sfuggire solo di poco una medaglia.

Tra i migliori del mondo

Il 12 novembre 2017 debuttava in Coppa del Mondo nello slalom di Levi. Due mesi e mezzo dopo il diciottenne veniva inserito nella rosa degli atleti italiani in gara ai Giochi olimpici invernali di Pyeongchang. Ai Campionati mondiali juniores di sci alpino a Davos difendeva la nomina ottenuta aggiudicandosi l'argento nello slalom. Ai Giochi disputati in Corea del Sud Alex usciva di gara nella prima manche dello slalom. Nel team event è stato però l'unico italiano a vincere il quarto di finale contro il campione del mondo in carica Alex Pinturault andando così a piazzare al quinto posto la squadra italiana.

A dicembre del 2018 Alex arrivava al sedicesimo posto nello slalom di Saalbach aggiudicandosi i primi punti di Coppa del Mondo. Nella successiva gara di Madonna di Campiglio era sorprendentemente ottavo alla fine della prima manche ma infilava purtroppo i pali nella discesa decisiva.

 

A dir poco ottimi, i risultati conseguiti dal figlio dei titolari del Savoy Dolomites Hotel nel febbraio 2019: ai Mondiali di Åre si aggiudicava il bronzo nella gara a squadre. La compagine italiana formata da Alex Vinatzer, l'altro altoatesino Simon Maurberger, Irene Curtoni e Lara Della Mea, riusciva a imporsi contro la Germania portandosi a casa la medaglia di bronzo.

Solo pochi giorni dopo Alex conquistava anche l'oro nello slalom ai Campionati mondiali juniores 2019 disputati in Val di Fassa. Confermatosi favorito, metteva in scena una performance impeccabile. Già al termine della prima manche guidava con il miglior tempo, scartando di 1,13 secondi lo statunitense Benjamin Ritchie, classificatosi secondo. Nella seconda e decisiva manche confermava il vantaggio portando a casa per l'Alto Adige il primo titolo di campione del mondo juniores nello slalom.

 

 

Il Campione del Mondo Juniores 2019 e bronzo ai Mondiali di Åre 2019, Alex Vinatzer, ha raggiunto la vetta anche in Coppa del Mondo nella stagione 2019-2020

Grazie ad una brillante seconda manche, Alex ha conquistato nel selettivo slalom di Zagabria a Gennaio 2020 il primo podio in Coppa del Mondo della sua giovane carriera. Già chiudendo la prima manche con un bellissimo ottavo posto l’azzurro aveva dato un primo assaggio della sua classe. Ma dopo la discesa finale non c’è stato più dubbio: l'altoatesino è pronto a spiccare il volo. Il giovane Vinatzer si è visto sfuggire per un soffio il secondo miglior tempo. "Sono felicissimo del mio primo podio raggiunto in Coppa del Mondo. Ed enormemente grato a tutto lo staff di allenatori e preparatori, in primis a Jacques Theolier, e alla mia famiglia a casa", ha dichiarato Alex al termine della gara di Zagabria.

Anche nella Notturna di Coppa del Mondo a Schladming il giovane Alex ha conquistato un eccellente 6° posto. Un 13° posto a Madonna di Campiglio e un 14° a Kitzbühel hanno completato i migliori piazzamenti nella stagione 2019/20 di Coppa del Mondo.

Nelle due successive stagioni 2020/2021 e 2021/2022 Alex si piazzava al 13° posto nella Coppa del Mondo di slalom. Con un egregio quarto e un terzo posto, iniziava quindi sotto i migliori auspici anche la stagione 2020/21 delle gare di slalom. Poi, inspiegabilmente, qualcosa si inceppava, interrompendo la sfilza di successi. A gennaio, su sei partenze, riusciva ad accedere alla ripartizione punti solo una volta. A febbraio 2021 si presentava al cancelletto del Mondiale di Cortina d’Ampezzo afflitto da dubbi e incertezze. Subito mostrava però di essere sempre pronto a sorprendere. Dopo una prima manche chiusa col 2° crono, una medaglia pareva ormai essere a portata di mano. Vicinissimo ad arrivare al traguardo con una performance sensazionale, non riusciva purtroppo a mettere l’ultima zampata, lasciandosi sfuggire per un soffio la medaglia nella fase decisiva e terminando ai piedi del podio a un ingrato 4° posto.

Alle Olimpiadi di Pechino 2022, Vinatzer portava a casa con la Nazionale azzurra un piazzamento all’8° posto nella gara a squadre.

Determinato, concentrato e dalle salde radici ladine, Alex Vinatzer è considerato uno dei maggiori talenti del circo bianco e ha dimostrato di saper sfoderare prestazioni al top in occasione di eventi importanti.

“Lo sci non è il mio lavoro, ma la mia grande passione e amo ciò che faccio. Mi piace la neve, le montagne e stare in mezzo alla natura. Non mi piace il caldo quindi ho scelto lo sport giusto. I miei hobby sono giocare a Ping Pong e fare delle camminate in montagna,” racconta Alex Vinatzer.